Dai primi di maggio 2023 UNIMORE è ufficialmente parte di OpenAPC, iniziativa europea che raccoglie e diffonde i dati sulle spese pagate dalle istituzioni per pubblicare in open access i contributi dei propri ricercatori.

In Italia, UNIMORE è l’unica università statale a fornire dati a OpenAPC, oltre all’Università di Milano. Tutti i dati diffusi da OpenAPC sono infatti forniti su base volontaria da università, enti finanziatori e altri soggetti (es. consorzi nazionali).

Tale traguardo giunge a conclusione del lungo lavoro svolto dal Sistema Bibliotecario di Ateneo di identificazione, raccolta e analisi delle spese di pubblicazione in open access sostenute dai Dipartimenti UNIMORE dal 2015 al 2021.

Quel lavoro aveva già portato lo scorso anno al coordinamento del gruppo nazionale del CODAU sulla rilevazione dei costi di pubblicazione e alla produzione di linee guida ad hoc (coordinamento affidato alla dirigente del Sistema Bibliotecario di Ateneo dott.ssa Maria Raffaella Ingrosso).

LINK UTILI

Post di OpenAPC sulla partecipazione di UNIMORE
Treemap con le spese per APC sostenute da UNIMORE nel 2020-2021
Elenco delle istituzioni italiane che forniscono i dati a OpenAPC

Analisi spese di pubblicazione @Unimore 2015-2019
Costi per abbonamenti e open access @Unimore 2021
News sul coordinamento di SBA UNIMORE del gruppo CODAU sui costi di pubblicazione

OA | UNIMORE si unisce a OpenAPC
Tag: